Carta dei servizi

INDICE

1.0Premessa 4
2.0Scopo e campo di applicazione 5
3.0Riferimenti normativi 5
4.0Sistema di gestione per la qualità 5
5.0Trattamento dei dati personali 6
6.0Accesso alla Casa di Cura e informazioni generali 6
7.0Caratteristiche alberghiere e confort 7
8.0Orari di visita e regole comportamentali 8
9.0Ristorazione 8
10.0Orientamento nella Casa di Cura 9
11.0Fini istituzionali 9
12.0Politica e obiettivi per la qualità 10
12.1Contesto strategico 10
12.2Politica per la qualità 11
13.0Prestazioni di ricovero 12
13.1Tipologie di ricovero 12
13.2Fasi di ricovero 12
13.2.1Prenotazione per il ricovero 12
13.2.2Programmazione del ricovero 15
13.2.3Accettazione del paziente 15
13.2.4Classificazione dei ricoveri 15
13.2.5Ricovero in regime privatistico 17
13.2.6Dimissioni del paziente 17
13.2.7Consenso informato 17
13.2.8Questionario sulla qualità 18
14.0Organizzazione interna per le prestazioni di ricovero 18
14.1.1Distribuzione dei posti letto 20
14.1.2Tempi di attesa per ricovero 20
14.1.3Raccomandazioni per il ricovero 21
14.1.4Copia della cartella clinica 22
15.0Organizzazione interna per i servizi di diagnosi e cura e per i servizi ambulatoriali 22
15.1.1Prenotazione dei servizi di diagnosi e cura e dei servizi ambulatoriali 25
15.1.2Refertazione dei servizi di diagnosi e cura e dei servizi ambulatoriali 28
16.0Standard qualitativi 30
17.0Soddisfazione del cliente 30
18.0Reclami 30
19.0Diritti e doveri del paziente 31
20.0Contenzioso legale 31
21.0Allegati 31

CASA DI CURE
"CLINICA SILIGATO"
UN LUOGO DOVE STAR BENE


Gentile Ospite,
desideriamo offrirle il benvenuto
nella Casa di Cura "Clinica Siligato", dove potrà trovare
il massimo dei servizi e del comfort per la sua salute.
Consultando la Carta dei Servizi della Casa di Cura "Clinica Siligato",
potrà trovare le informazioni che desidera sui servizi offerti,
sulla nostra struttura sanitaria e il suo staff medico.
La invitiamo a scoprire nelle prossime pagine l'impegno
che ormai da molti anni la Casa di Cura "Clinica Siligato"
ha assunto per offrire ai nostri ospiti
le migliori prestazioni nelle attività di degenza,
diagnosi e cura e nei servizi ambulatoriali,
garantendo sempre i più elevati standard di qualità.
Ci auguriamo che la presente Carta dei Servizi
possa esserle utile per rispondere
nella maniera più efficace ai suoi bisogni,
guidandola nella scelta più giusta per la sua salute.
Infine, le ricordiamo che la sua collaborazione
è fondamentale per permetterci di offrirle
un servizio sempre migliore.
La preghiamo di fornirci suggerimenti,
osservazioni e segnalazioni per il perfezionamento
del nostro operato, compilando l'apposito questionario.
Ringraziandola per aver scelto la Casa di Cura "Clinica Siligato",
le comunichiamo che siamo a sua completa
disposizione per ogni ulteriore informazione.

La Direzione
Giuseppina Siligato

 

1.0 Premessa

La Carta dei Servizi è stata istituita dalla legge 11 luglio 1995, n. 273 e viene impostata secondo lo schema di riferimento adottato con il DPCM 19 maggio 1995. Con questo documento la Casa di Cura "Clinica Siligato" dichiara i suoi impegni nei confronti del cittadino utente, ispirandosi ai seguenti principi informatori:
imparzialità nell'erogazione delle prestazioni e nel comportamento neutrale e obiettivo degli operatori nei riguardi dei cittadini utenti;
uguaglianza per tutti nel diritto di accesso ai servizi, senza distinzione di lingua, sesso, razza od opinioni politiche;
continuità nell'erogazione delle prestazioni, con la ricerca di soluzioni alternative in caso di interruzione di servizi indipendente dalla propria volontà, adottando tutte le misure necessarie per evitare o ridurre i disagi;
partecipazione dei cittadini utenti con piena informazione sui servizi offerti e modalità di erogazione degli stessi; accesso alle informazioni che lo riguardano; possibilità di formulare suggerimenti per il miglioramento dei servizi; possibilità di compilare appositi questionari per la valutazione dei servizi erogati; ascolto delle opinioni e dei giudizi sulla qualità dei servizi espressi dai cittadini direttamente e/o tramite le associazioni che li rappresentano, attraverso modalità e strumenti di partecipazione e di coinvolgimento come anche mediante la presentazione di reclami verbali o scritti, sistematicamente e periodicamente analizzati dalla Casa di Cura; o efficacia ed efficienza con la definizione di standard e assunzione di impegni da parte della Casa di Cura rispetto alla promozione della qualità del servizio e alla determinazione di modalità di valutazione costante della qualità stessa;
umanizzazione, con la massima considerazione del mondo privato e personale dei cittadini utenti;
tutela dell'utente con una precisa informazione dell'iter diagnostico e terapeutico e chiare informazioni sul proprio stato di salute (diagnosi, terapia o intervento proposti, acquisizione del consenso dopo dettagliata informazione, prognosi);
diritto di scelta, impegnandosi a favorire il diritto di scelta da parte del cittadino, con criteri di flessibilità;
diritto alla riservatezza, impegnando i propri operatori alla stretta osservanza dello stesso;
qualità: la Casa di cura si impegna a soddisfare il bisogno di salute del paziente, applicando standard di qualità, impegni e programmi per conformità alla norma ISO 9001:2008.

2.0 Scopo e campo di applicazione

Illustrare al cittadino utente, come anche alle altre parti interessate, la struttura della Casa di Cura "Clinica Siligato", la sua organizzazione sia per i servizi residenziali che per le prestazioni ambulatoriali, le sue potenzialità in tema di Servizi e di Infrastrutture (impianti e apparecchiature), il modo in cui queste potenzialità sono messe a disposizione del cittadino utente.

La Carta dei Servizi riguarda tutti i servizi erogati presso la Casa di Cura.

3.0 Riferimenti normativi

I principali riferimenti normative presi in considerazione per la redazione della presente Carta dei Servizi sono:
• Legge 11 luglio 1995, n. 273 "Adozione da parte di tutti i soggetti erogatori di servizi pubblici di proprie carte dei servizi".
• DPCM 19 maggio 1995 "Schema di riferimento per il settore sanitario della carta dei servizi"
• G.U. n. 108 del 31 agosto 1995, supplemento ordinario: linee guida n. 2 del 31 agosto 1995.
• Circolare del Ministero della Sanità n. 100/SCPS/21.12833 del 30 settembre 1995.
• Leggi nazionali e regionali e deliberazioni regionali che dettano norme sulla gestione delle Case di cura private accreditate.

4.0 Sistema di gestione per la qualità

La Casa di Cura "Clinica Siligato" ha definito e attuato un proprio sistema di gestione per la qualità avendo a riferimento:
• i requisiti di autorizzazione della Regione Lazio per le strutture sanitarie;
• i requisiti di accreditamento della Regione Lazio per le strutture sanitarie convenzionate con il Sistema Sanitario Nazionale;
• i requisiti della norma UNI EN ISO 9001:2008.

È obiettivo di politica della Casa di Cura ottenere il riconoscimento dell'efficacia e dell'efficienza del proprio sistema di gestione, tramite certificazione UNI EN ISO 9001:2008 da ottenere tramite Organismo accreditato con ACCREDIA.

5.0 Trattamento dei dati personali

In applicazione del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, la Casa di Cura "Clinica Siligato" garantisce a tutti i pazienti la massima riservatezza sui dati personali che essa acquisisce in forza di obblighi derivanti dalla legge. Tale riservatezza è garantita tramite:
• l'applicazione dei criteri indicati nel Documento Programmatico sulla Sicurezza dei dati (DPS), come previsto dal D.Lgs. 196/03;
• un puntuale e costante sistema di monitoraggio del rispetto della normativa in materia a garanzia del più ampio rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali e della dignità dei cittadini utenti.

Particolare attenzione è posta per la tutela delle fasce deboli (disabili, minori, anziani, soggetti in condizioni di bisogno) e dei pazienti sottoposti a trattamenti medici invasivi. Tutti i pazienti cittadini utenti sono informati del diritto, a richiesta, di conoscere quali siano i propri dati personali in possesso della Casa di Cura e di come questi siano custoditi, anche al fine di chiederne la modifica, l'aggiornamento o la cancellazione nei casi in cui ciò non sia contrario alle disposizioni di legge.

A tutela del corretto trattamento dei dati personali non vengono fornite informazioni telefoniche sullo stato di salute dei pazienti. Inoltre per garantire la sicurezza e la riservatezza delle informazioni sanitarie, la copia della documentazione sanitaria viene rilasciata personalmente al cliente (o a un referente delegato).

6.0 Accesso alla Casa di Cura e informazioni generali

La Casa di Cura "Clinica Siligato" è in Via Via Buonarroti 54 a Civitavecchia (a circa 60 km da Roma) ed è situata nel centro della città, a pochi passi dalla stazione ferroviaria, dal porto commerciale e non distante dal porto turistico.
La casa di cura è facilmente raggiungibile da tutte le direzioni.
Per chi arriva da Roma si percorre l'autostrada A12 Roma-Civitavecchia, uscita Civitavecchia Sud; per chi proviene da nord si percorre la SS1 Aurelia.

Contatti telefonici:
• 0766 23247
• 0766 25651

Fax:
• 0766 35338

E-mail:
info@clinicasiligato.it
amministrazione@clinicasiligato.it
a.amaturo@clinicasiligato.it
r.amaturo@clinicasiligato.it

Direzione Generale:
• Sig.ra Giuseppina Siligato

Direzione Sanitaria:
• Dr.ssa Vera Caira

La casa di cura dispone di 50 posti letto per ricoveri di diagnosi e cura e offre prestazioni in regime di ricovero ordinario, day hospital, day surgery ed è convenzionata con il Servizio Sanitario nazionale per:
• Chirurgia Generale: 20 posti letto
• Ginecologia: 10 posti letto
• Oculistica: 10 posti letto
• Ortopedia e traumatologia: 10 posti letto
Il blocco operatorio è costituito da 2 sale operatorie e 1 sala gessi.

La casa di cura dispone dei seguenti servizi:
• Ambulatori polispecialistici
• Servizi di diagnostica per immagini (ecografia, radiologia tradizionale, TAC)
• Servizio di diagnostica strumentale ed endoscopia
• Laboratorio di analisi

La Casa di Cura "Clinica Siligato" è membro dell'AIOP, Associazione Italiana Ospedalità Privata, che rappresenta più di 500 ospedali privati in Italia.

7.0 Caratteristiche alberghiere e confort

Le camere di degenza (a 1, 2 o 3 letti) sono disposte su 2 piani e dispongono di servizi igienici propri, tutte fornite di TV o di attacco all'antenna centralizzata e di telefono abilitato alle chiamate da e per l'esterno. Le camere a letto singolo pagano una tariffa giornaliera supplementare e sono dotate di differenti livelli di confort alberghiero (si veda l'allegato "Tariffe").

Sono inoltre disponibili:
• distributori automatici (snack e bibite), al piano rialzato;
• telefoni pubblici a moneta o a scheda;
• servizi igienici per il pubblico, anche per disabili, all'ingresso piano terra;
• servizio religioso;
• …..

8.0 Orari di visita e regole comportamentali

I pazienti possono ricevere visite da parte di parenti ed amici tutti i giorni festivi e feriali:
• dalle ore 8:00 alle ore 9:30;
• dalle ore 11:00 alle ore22.00.
E' necessario che le visite non siano d'ostacolo alle attività mediche ed infermieristiche e che non arrechino disturbo alla quiete del reparto e degli altri ricoverati.
Pertanto si ricorda che è vietato sostare nelle stanze durante la visita medica e la somministrazione delle terapie e la distribuzione dei pasti.

Per tutte le informazioni di tipo sanitario (nei limiti imposti dalla legge sulla comunicazione dei dati sensibili) occorre rivolgersi ai medici, i cui orari di ricevimento vengono forniti dal personale di reparto.

Pazienti e visitatori sono gentilmente pregati di:
• non fumare all'interno della struttura;
• non arrecare disturbo attraverso l'utilizzo di telefoni cellulari;
• non ricevere ed effettuare visite fuori dagli orari di visita;
• non creare confusione in camera durante i pasti;
• non utilizzare i letti vuoti;
• non chiedere per telefono informazioni sullo stato di salute dei pazienti.

9.0 Ristorazione

Gi ospiti della Clinica Siligato possono scegliere i pasti dal menù giornaliero, compatibilmente con le condizioni cliniche. Sono disponibili ____ menù quotidiani a scelta su indicazione di un dietista e vitti speciali per esigenze terapeutiche; a richiesta sono somministrati cibi nel rispetto di comportamenti dettati da convinzioni etnico-religiose.
I pasti vengono serviti in camera, serviti in vaschette termiche monouso.

L'orario per la distribuzione dei pasti è il seguente:
• Colazione: ore 7:30
• Pranzo: ore 12:00
• Cena: ore 18:00.

10.0 Orientamento nella Casa di Cura

Pannelli informativi nell'atrio della Casa di Cura indicano le prestazioni erogate e il nome dei responsabili dei reparti e degli ambulatori.
I percorsi interni sono segnalati da cartelli indicatori.

11.0 Fini istituzionali

La Direzione aziendale, governata dalla Sig.ra Giuseppina Siligato, legale Rappresentante:
• provvede alla definizione delle politiche complessive della casa di Cura ed esplicita gli obiettivi da raggiungere e le strategie per un continuo miglioramento della qualità,;
• individua i responsabili delle articolazioni funzionali, i livelli gerarchici e le responsabilità;
• definisce la struttura organizzativa e i criteri per la gestione delle risorse umane per attività di ricovero e per attività ambulatoriali, il fabbisogno di personale, i criteri per la gestione delle risorse tecnologiche;
• gestione e tiene sotto controllo le azioni per il miglioramento e la valutazione della qualità.

La Direzione Sanitaria, governata dalla Dott.ssa Vera Caira, svolge:
• funzioni di indirizzo e coordinamento, comprendenti:
• il coordinamento dei servizi sanitari ai fini igienico-organizzativi;
• l'organizzazione del personale in rapporto alle esigenze dei servizi e in base a criteri fissati dalla Direzione;
• l'applicazione del regolamento sull'organizzazione e il funzionamento della struttura sanitaria;
• la promozione di quanto necessario per la verifica e la revisione della qualità dei servizi e delle prestazioni sanitarie;
• la promozione di quanto necessario per la gestione del rischio clinico;
• la promozione della formazione e dell'aggiornamento del personale;
• funzioni operative di supporto e attività di vigilanza, comprendenti;
• la vigilanza e la cura della tenuta dell'archivio sanitario;
• il rilascio di copia della cartella clinica e di documentazione sanitaria;
• la raccolta e l'elaborazione dei dati statistici;
• la vigilanza sul rispetto della riservatezza dei dati personali;
• il controllo sulla tenuta e l'aggiornamento del registro contenente dati anagrafici e titoli professionali del personale sanitario;
• la vigilanza sul rispetto della normativa in materia di sicurezza nell'ambiente di lavoro;
• la vigilanza sulla protezione dai pericoli derivanti dalle radiazioni ionizzanti;
• la vigilanza sull'approvvigionamento di quanto necessario per il funzionamento dell'attività assistenziale;
• la trasmissione all'Autorità delle denunce di legge;
• la vigilanza sulle liste d'attesa;
• l'utilizzo dei locali;
• la vigilanza sulla polizia mortuaria;
• il controllo sulle registrazioni di carico e scarico sul registro degli stupefacenti;
• il controllo sulle registrazioni di carico e scarico sul registro del sangue;
• la vigilanza sulla gestione del servizio farmaceutico;
• funzioni istruttorie, sulle modificazioni edilizie della struttura e sull'acquisto di apparecchiature ed arredi.

La Casa di Cura eroga prestazioni di ricovero ordinario, day hospital, day surgery e prestazioni ambulatoriali in regime di accreditamento e in regime privatistico.
Le prestazioni vengono erogate nell'assoluto rispetto della riservatezza, delle idee personali e della fede religiosa.

Notizie dettagliate sulle strutture attive, sulle prestazioni erogate e sulle modalità di accesso si ottengono agli sportelli dell'Accettazione o telefonando ai numeri 0766 23247 o 0766 25651 o sul sito internet.

12.0 Politica e obiettivi per la qualità

12.1 Contesto strategico

La visione strategica della Casa di Cura "Clinica Siligato" si concretizza attraverso attività orientate alla promozione, valorizzazione e sviluppo di servizi sanitari che il SSN non riesce a garantire autonomamente.
A tal fine, la missione della Casa di Cura "Clinica Siligato" è quella di rispondere alle esigenze di salute della popolazione appartenente al proprio bacino di riferimento. Per rispondere a tale missione, la Casa di Cura "Clinica Siligato" eroga prestazioni di diagnosi e cura in regime di degenza e di specialistica ambulatoriale.

La Casa di Cura svolge l'attività sanitaria nel rispetto della dignità della persona umana ed avendo come principi ispiratori la tutela della vita, la promozione della salute, la migliore assistenza al paziente ed il miglior comfort.
In accordo con la missione della Casa di Cura e al fine di sviluppare e consolidare la propria posizione, la Casa di Cura sviluppa servizi sempre più fortemente orientati al cliente.
Sulla base dello scenario in cui si trova ad operare, la strategia della Casa di Cura è focalizzata su attività che si sostanziano sulle seguenti principali linee su cui fa leva e si sviluppa la politica con i relativi obiettivi:
• migliorare la soddisfazione del cittadino utente, aumentando il livello delle prestazioni erogate, migliorando le modalità di erogazione dei servizi, sviluppando e applicando strumenti di indagine sulla qualità percepita in merito ai servizi resi, migliorando l'efficacia della comunicazione verso i cittadini utenti;
• attivare, promuovere ed aggiornare programmi di formazione del personale che consentano alla struttura di migliorare i servizi;
• ottimizzare le risorse e sviluppare i servizi anche attraverso l'incremento delle prestazioni erogate (al di sopra del tetto indicato dalla Regione Lazio) da ottenersi con l'avviamento di prestazioni private e attraverso la riduzione dei costi (eliminazione degli sprechi).

12.2 Politica per la qualità

In linea con il contesto strategico, la Direzione ha definito la politica per la qualità della Casa di Cura "Clinica Siligato" e con essa ha definito alcuni obiettivi sui quali intende impegnarsi:
• migliorare il livello e la complessità delle prestazioni erogate attraverso il reclutamento di specialisti, la promozione di formazione (ECM) su temi di interesse della Casa di Cura, la comunicazione finalizzata all'attrazione dei potenziali pazienti per le prestazioni a più elevato grado di complessità;
• in conseguenza dell'interesse della Regione Lazio di operare per conseguire il risparmio della spesa pubblica e dell'interesse della Casa di Cura di ottimizzare le risorse economiche, avviare l'erogazione di prestazioni private utilizzando i posti letto non accreditati;
• tenere sotto controllo l'appropriatezza delle prestazioni erogate con il SSN, tenendo al minimo livello il contenzioso con la Regione Lazio (ricoveri non appropriati, ricoveri incongrui);
• promuovere il buon uso del sangue, avviando azioni nei confronti dei medici, dei pazienti e del centro di riferimento (Ospedale _S.Paolo____________ di Civitavecchia); promuovere azioni per evitare / contenere le infezioni ospedaliere;
• promuovere azioni per la riduzione del rischio clinico;
• operare per aumentare il livello di soddisfazione dei pazienti attraverso il miglioramento del livello dei servizi, la raccolta e l'analisi sistematica di suggerimenti, segnalazioni e reclami, l'indagine tramite questionari sulla qualità percepita.

13.0 Prestazioni di ricovero

Informazioni dettagliate sull'organizzazione e sulle prestazioni erogate dalla Casa di Cura sono reperibili sul sito internet www.clinicasiligatoi.it.

13.1 Tipologie di ricovero

Il ricovero può essere proposto da:
• Medico di famiglia
• Medico specialista
• Medico della guardia medica territoriale

Presso la Casa di Cura "Clinica Siligato" si effettuano le seguenti tipologie di ricovero:
• Ricovero ordinario: per patologie che necessitano di assistenza medico-infermieristica di durata superiore ad un giorno.
• Ricovero chirurgico diurno (Day-Surgery): consiste in una degenza di durata inferiore ad una giornata, per interventi eseguiti in anestesia locale, locoregionale o generale o anche per procedure diagnostiche e/o terapeutiche invasive o semi invasive.
• Ricovero medico diurno (Day-Hospital): consiste in una degenza o cicli di degenza programmati di durata inferiore ad un'unica giornata, per i quali vengono effettuate prestazioni polispecialistiche.

13.2 Fasi di ricovero

13.2.1 Prenotazione per il ricovero

Modalità di accettazione
L'accesso per il ricovero si effettua all'Ufficio Accettazioni, situato all'ingresso al piano terra.
L'Ufficio è aperto:
• dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 19.00;
• il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00.

Documenti per il ricovero
Al momento del ricovero è necessario presentare all'Ufficio Accettazione, al piano terra della struttura:
• impegnativa del Medico Curante con indicazione della diagnosi per cui si richiede il ricovero;
• documento di riconoscimento;
• tessera sanitaria e codice fiscale;

• tessera TEAM o documento equivalente per l'utenza comunitaria non residente;
• tesserino STP, rilasciato dalla ASL di residenza all'utenza extracomunitaria.

Per il ricovero in Accreditamento (in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale):
• non c'è coinvolgimento economico da parte del paziente, tranne nel caso in cui venga scelta la "stanza a differenza" (si vedano i servizi aggiuntivi per la degenza).

Per il ricovero in regime privato:
• la fattura, emessa direttamente al cliente, non è rimborsabile dal SSN;
• non è richiesta prescrizione medica.

Per il ricovero in regime privato con rimborso da parte di Assicurazioni, Associazioni, Enti o Mutue:
• Forma diretta
• Il paziente effettua il pagamento della fattura a lui emessa, secondo il tariffario stabilito tra la Casa di Cura e l'Ente che provvederà in seguito a rimborsare il cliente.
• Forma indiretta:
• la Casa di Cura emette la fattura all'Ente convenzionato; in caso di franchigie, queste saranno applicate al paziente.
• Tra gli Enti convenzionati figurano CLINISERVICE, FISDE e INTER PARTNER ASSISTANCE ,FASI, NEW MED, MAPFRE, BLUASSISTENCE.

E' importante presentare la documentazione sanitaria relativa ad eventuali ricoveri o accertamenti precedenti e la lista dei farmaci assunti abitualmente.
Ogni paziente può richiedere all'Ufficio Accettazione certificati attestanti il ricovero.

Nel caso di minori è richiesta la presenza di entrambi i genitori. In caso di separazione, il genitore affidatario deve dimostrare l'affidamento del minore e copia del documento rimane in cartella clinica.
Nei ricoveri programmati si procede di norma alla pre-ospedalizzazione, che consiste nella esecuzione di accertamenti di routine prima del ricovero (esami di laboratorio, esami diagnostici, visite specialistiche - videat cardiologico, videat anestesiologico, raccolta dell'anamnesi - secondo i protocolli di riferimento), in modo da ridurre all'essenziale la durata della degenza.
La prenotazione avviene dietro presentazione di apposito modulo, compilato a cura del medico specialista richiedente.
In questa fase l'Operatore dell'Ufficio Accettazione:
• raccoglie il modulo di prenotazione compilato;
• controlla la completezza e l'esattezza di:
• dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, indirizzo, recapito telefonico);
• dati sanitari ( diagnosi, esami richiesti, data del presunto intervento, tipo di anestesia e tipo d'intervento se previsto);
• dati amministrativi (modalità e tipologia di ricovero, data di compilazione dello stampato, firma del medico specialista richiedente in calce);
• annota l'eventuale richiesta di comfort alberghieri;
• informa il paziente circa l'ammontare di eventuali costi a suo carico;
• consegna al paziente il modulo di prenotazione sanitaria.

Requisiti e criteri di eccezione per la prenotazione:
• Paziente extracomunitario non assistito dal SSN: il paziente deve produrre il cartellino identificativo "STP" (Straniero Temporaneamente Presente)' rilasciato dalla ASL di domiciliazione, del quale si deve fare fotocopia da conservare in cartella.
• Paziente straniero comunitario residente: il paziente deve produrre la tessera di iscrizione al SSR.
• Paziente straniero comunitario non residente: per i primi tre mesi è sufficiente l'esibizione del documento valido per l'espatrio; nel periodo successivo si applicano le disposizioni impartite dalla Regione Lazio con la DGR 349/99, chiarite dalle circ. 12712/I.3.b del 3 agosto 2007, 3152-P/I.3.b/1 del 19 febbraio 2008 e dalla ASP con circ. 2966 del 3 aprile 2009 .
• Soggetto minore: è necessaria la firma di entrambi i genitori sul modulo di informativa e consenso.

• Impegnativa di ricovero non valida:
• mancanza di nome e cognome;
• mancata o errata trascrizione del codice fiscale;
• omissione sulla prescrizione della dicitura "richiesta ricovero";
• omissione della firma e del timbro del medico curante (devono essere presenti entrambi anche sulle eventuali correzioni, quest'ultime possibili solo per i campi non ottici);
• presentazione oltre 30 giorni dalla data di compilazione.

13.2.2 Programmazione del ricovero

Consiste nella registrazione della data di intervento sulla base della disponibilità degli spazi di sala operatoria o dell' inizio del procedimento terapeutico. E' una attività svolta in collaborazione dal Servizio di Accettazione Ricoveri e delle unità coinvolte (Degenza e Blocco Operatorio).

13.2.3 Accettazione del paziente

L'accettazione avviene presso l'Ufficio Accettazione nei giorni feriali e presso il _Reparto di degenza____________ nei festivi e prevede i seguenti passaggi:
• verifica dell'impegnativa (completezza dei requisiti);
• inserimento dei dati anagrafici e della diagnosi indicati nel modulo di prenotazione, per la stampa del frontespizio della cartella clinica e del RAD;
• firma del paziente dei moduli per l'informativa sul trattamento dei dati personali (D.Lgs. 196/2003);
• accompagnamento del paziente nella stanza destinatagli, unitamente alla cartella clinica.

13.2.4 Classificazione dei ricoveri

I ricoveri si classificano in:
• Ricoveri Ordinari;
• Ricoveri in Day Hospital;
• Ricoveri in Day Surgery.

Ricoveri Ordinari
Il ricovero ordinario è una modalità assistenziale volta ad affrontare uno specifico problema assistenziale medico o chirurgico, diagnostico o terapeutico, che richiede la presenza in Casa di Cura per un periodo superiore ad un giorno.
Nel caso di ricoveri chirurgici, quando le condizioni cliniche del paziente richiedono una particolare attenzione nell'immediato post-operatorio si provvedo ad uno stretto monitoraggio del paziente nella propria unita' di degenza

La scheda di dimissione, destinata al Medico curante, riporterà una breve descrizione della prestazione erogata, i trattamenti farmacologici consigliati, come gestire eventuali complicanze, il recapito telefonico dove rivolgersi per ogni eventuale comunicazione.

Ricoveri in Day Hospital
Il day-hospital (ospedale di giorno) per acuti è una modalità assistenziale in regime di ricovero programmato di Medicina, erogabile in cicli, volta ad affrontare uno specifico problema sanitario terapeutico e/o diagnostico che non comporti la necessità di un ricovero ordinario e che per la sua complessità non sia affrontabile in regime ambulatoriale.
La proposta di attivazione del DH è effettuata da parte del Medico di medicina generale, del pediatra di libera scelta, dello specialista territoriale od ospedaliero nel rispetto delle normative regionali Il Medico preposto dalla Casa di Cura decide sull'attivazione del DH.
L'assistenza prestata durante il singolo accesso in DH medico coinvolge diverse figure professionali, in rapporto a:
• valutazione integrata di più specialisti;
• erogazione di prestazioni specialistiche di notevole impegno professionale o durata;
• somministrazione di terapie che richiedono sorveglianza o monitoraggio;
• esecuzione di procedure diagnostiche o terapeutiche invasive.

I pazienti selezionati per il DH devono essere in grado di comprendere e accettare quanto proposto, essere in grado di osservare le prescrizioni mediche, disporre di un accompagnatore e di familiari conviventi in grado di prestare assistenza dopo la dimissione.
La dimissione è subordinata al completo ritorno alla normalità dei riflessi vitali, delle funzioni psicofisiche e del recupero psicomotorio. La scheda di dimissione, destinata al Medico curante, riporterà una breve descrizione della prestazione erogata, i trattamenti farmacologici consigliati, come gestire eventuali complicanze, il recapito telefonico dove rivolgersi per ogni eventuale comunicazione.

Ricoveri in Day Surgery
Con il termine "chirurgia di giorno" si intende la possibilità di effettuare interventi chirurgici, procedure diagnostiche e/o terapeutiche invasive, in regime di ricovero limitato alle sole ore del giorno (in alcuni casi con eventuale pernottamento – one day surgery) praticabili in anestesia locale, loco-regionale, generale e/o analgesia.
La dimissione è di pertinenza dell'Anestesista in accordo con il Chirurgo, dopo aver verificato il completo recupero dell'orientamento temporo-spaziale, la stabilità cardiocircolatoria, i riflessi di protezione delle vie aeree, la minzione spontanea, l'assenza di sanguinamento, dolore e nausea compatibili con una gestione familiare, autosufficienza motoria.
Il medico responsabile del trattamento, stabilita la dimissione del paziente, consegna la scheda di dimissione destinata al medico curante contenente tutti gli elementi relativi all'intervento, alla procedura eseguita, unitamente alle prescrizioni terapeutiche eventualmente proposte.
In particolare la relazione riporta i seguenti elementi:
• breve descrizione dell'intervento chirurgico o della procedura o della prestazione effettuata;
• eventuali condizioni degne di nota, realizzatesi nel periodo perioperatorio;
• trattamenti farmacologici consigliati;
• indicazioni per gestire le possibili complicanze;
• indicazione per ogni eventuale comunicazione (recapito telefonico).

13.2.5 Ricovero in regime privatistico

E' possibile essere operati da Chirurghi di propria fiducia. Il pagamento della parcella dell'Operatore è a totale carico del paziente. Per le prestazioni erogate dalla Casa di Cura il paziente verserà una somma stabilita da un apposito tariffario

13.2.6 Dimissioni del paziente

Il medico comunica con congruo anticipo la data di dimissione del paziente e gli consegna la lettera di dimissione indirizzata al Medico Curante e da conservare per eventuali ricoveri successivi; in essa sono indicate le prestazioni diagnostiche e terapeutiche eseguite durante il ricovero, il risultato degli accertamenti, le prescrizioni domiciliari e le eventuali indicazioni dietetiche da osservare, nonché le eventuali visite di controllo.
Su richiesta del paziente l'Accettazione rilascerà la fotocopia della cartella clinica entro 30 giorni dalla data di richiesta.

13.2.7 Consenso informato

Il consenso informato esprime il diritto del paziente all'informazione e sottolinea la sua centralità decisionale nella gestione della propria salute.
Con l'affermarsi della concezione moderna del rapporto medico-paziente, il medico non può più procedere autonomamente nella diagnosi e cura dei problemi clinici del paziente. L'informazione sullo stato di salute e sulle possibilità terapeutiche relative deve essere un atteggiamento doveroso per il medico e un diritto per il paziente il quale ultimo, se pienamente d'accordo, è tenuto a rilasciare un'attestazione scritta in relazione a ciò, da far valere a tutti gli effetti di legge.

I medici della Casa di Cura pongono la massima attenzione affinché la fase della informazione avvenga sin dal primo approccio con il paziente, per lo più in sede di visita ambulatoriale, anche facendo uso di stampati esplicativi o di brochure, mentre la fase della compilazione e sottoscrizione del modulo di consenso è sempre successiva, in sede di ricovero e comunque subito prima della procedura chirurgica, per dar modo al paziente di valutare le informazioni ricevute e nel caso di chiederne altre onde dirimere tutti i suoi dubbi.

13.2.8 Questionario sulla qualità

La costante ricerca di miglioramento e perfezionamento dei servizi fruibili presso la Casa di Cura si concretizza anche attraverso il coinvolgimento attivo dei nostri pazienti, che sono invitati ad esprimere i loro commenti attraverso un semplice ed utile questionario sulla qualità del servizio offerto.
Il modulo da compilare, distribuito durante il periodo di degenza, una volta completato può essere inserito nell'apposito contenitore al momento della dimissione.
Eventuali reclami in caso di disservizi avvenuti prima, durante e dopo il ricovero possono essere segnalati alla Direzione Sanitaria che provvederà ad affrontarli e risolverli nel più breve tempo possibile.

14.0 Organizzazione interna per le prestazioni di ricovero

L'organizzazione della Casa di Cura prevede:
Raggruppamento Chirurgico , articolato nelle seguenti unità funzionali:
• Chirurgia Generale
• Ginecologia
• Oculistica
• Ortopedia e Traumatologia

Tutte le Unità Funzionali offrono prestazioni convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale e prevedono il ricovero in regime ordinario, day hospital, day surgery.

Responsabile del Raggruppamento Chirurgico è la Dott.ssa Vera Caira.

• L' Unità Funzionale di Chirurgia Generale si occupa delle patologie per le quali è necessario l'approccio chirurgico, nello specifico:
• Chirurgia addominale;
• Chirurgia dell'ernia;
• Chirurgia plastica;
• Chirurgia laparoscopica;
• Chirurgia urologia
• Chirurgia orl
• Chirurgia proctologica
• Chirurgia senologica

Equipe dell' Unità Funzionale di Chirurgia Generale:
• Dott. Antonino Amaturo
• Dott.ssa Rossella Amaturo
• Dott. Daniele Cesca
• Dott. Riccardo Paolini
• Dott. Ranieri Mantovani
• Dott. Nicola Standoli
• Dott. Mario Taddeucci

Coordinatore infermieristico:
• __Iva Stefanni______________

• L' Unità Funzionale di Ginecologia si occupa di:
• Chirurgia laparoscopica
• Interventi chirurgici sull'apparato genitale femminile
• Isteroscopia diagnostica e chirurgica

Equipe dell' Unità Funzionale di Ginecologia:
• Dott.ssa Vera Caira
• Dott. Giuseppe Tamburro

Coordinatore infermieristico:
• _Iva Stefanini_______________

• L' Unità Funzionale di Oculistica si occupa degli interventi chirurgici riguardanti:
• Segmento anteriore (cataratta, glaucoma, trapianto di cornea e malattie post traumatiche)
• Segmento posteriore (distacco di retina, patologie vitreo proliferative e patologie traumatiche)

• Procedure a carico degli annessi e delle vie lacrimali Equipe dell' Unità Funzionale di Oculistica:
• Dott. Francesco Vero
• Dott. Barbara Antonelli
• DOTT.Nicoletta Fantozzi
• Dott. Guido Ripandelli
• Dott. Sebastiano Serrao
• Dott.Guido Lombardo

Coordinatore infermieristico:
• Iva Stefanini________________

• L' Unità Funzionale di Ortopedia e Traumatologia interviene nelle malattie degenerative e traumatiche dell'apparato locomotore e comprende:
• Chirurgia protesica di ginocchio, anca e spalla;
• Chirurgia artroscopica di ginocchio e di spalla;
• Chirurgia della mano (dito a scatto, tunnel carpale, malattia di De Cuervain e Dupuytren);
• Chirurgia del piede (correzione dell'alluce valgo, dita a martello e neurinoma di Morton)
• Chirurgia vertebrale (ernia del disco)

Equipe dell' Unità Funzionale di Ortopedia e Traumatologia:
• Dot Francesco La Cava
• Dott.Giuseppe La Cava
• Dott. Agostino Bruni
• Dott.ssa Tara Giorgini
• Dott. Ettore Somma

14.1.1 Distribuzione dei posti letto

I posti letto sono così distribuiti:
• Chirurgia Generale: 20 posti letto
• Ginecologia: 10 posti letto
• Oculistica: 10 posti letto
• Ortopedia e Traumatologia: 10 posti letto

Autorizzati: _50__ di cui _16__ accreditati con il SSN.

14.1.2 Tempi di attesa per ricovero

Non ci sono tempi di attesa.

14.1.3 Raccomandazioni per il ricovero

All'atto del ricovero, si suggerisce di:
• portare la documentazione relativa a precedenti ricoveri, lettere di dimissione, accertamenti diagnostici; costituiscono utile indicazione per il Medico del Reparto e possono evitare inutile ripetizione di esami già effettuati di recente;
• comunicare al Medico l'eventuale assunzione continuativa di medicinali, l'allergia a medicamenti o alimenti, la necessità di seguire diete particolari (ad esempio per celiaci);.
• portare un abbigliamento comodo e pratico come il pigiama, la camicia da notte in lana o cotone (fibre naturali) o una tuta da ginnastica ed un eventuale ricambio, biancheria personale, vestaglia e pantofole oltre ai prodotti da bagno per l'igiene intima (spazzolino, dentifricio, rasoio, sapone);
• giornali o libri;
• non portare oggetti di valore (denaro, gioielli, cellulari e quant'altro) dei quali l'Amministrazione non risponde in caso di furto;
• rispettare gli orari di visita dei parenti, per non creare intralcio alle attività del personale ;
• limitare l'uso del cellulare ai casi di effettiva necessità. L'uso del cellulare è tassativamente vietato in prossimità di apparecchi elettromedicali in funzione;
• rilasciare il consenso scritto per le procedure diagnostiche e terapeutiche sulle quali il paziente sarà preventivamente informato; l'informazione è un diritto del ricoverato, e la deve pretendere dal Medico curante;
• per il rispetto delle disposizioni di legge sulla tutela dei dati personali sensibili, comunicare per iscritto all'atto del ricovero:
• il nominativo della persona alla quale comunicare notizie sulle proprie condizioni di salute;
• se si desidera che non venga resa nota a persone terze la propria presenza presso la Casa di Cura.

All'atto del ricovero, il paziente riceve il documento con il quale la Casa di Cura dichiara i diritti e i doveri del paziente che afferisce alla struttura; il paziente potrà pretendere di veder rispettati i propri diritti e si impegna al rispetto dei propri doveri.

Il paziente è altresì invitato a compilare prima della dimissione il questionario di gradimento sul servizio ricevuto nel corso del ricovero.
È fatto divieto assoluto di fumare in qualsiasi locale della Casa di Cura, in ottemperanza alle disposizioni di legge.

14.1.4 Copia della cartella clinica

Copia della cartella clinica può essere ottenuta dopo la dimissione, una volta esaurito l'iter sanitario, amministrativo e contabile, entro 30 giorni dalla richiesta (15 nei casi di comprovata urgenza) presentando l'apposito modulo agli sportelli dell'Ufficio Accettazione. La copia della cartella clinica, come qualsiasi altra documentazione sullo stato di salute del paziente, può essere consegnata esclusivamente:
• al titolare della stessa;
• agli eredi legittimi;
• ai genitori con patria potestà, tutori, curatori, amministratori di sostegno, nei casi previsti;
• a persona munita di delega scritta del titolare e copia di un suo documento di riconoscimento.
A richiesta scritta, la copia della cartella clinica può anche essere spedita per posta raccomandata semplice.

15.0 Organizzazione interna per i servizi di diagnosi e cura e per i servizi ambulatoriali

Servizi di diagnosi e cura

Presso la Casa di Cura sono presenti i seguenti servizi di diagnosi e cura, che integrano le attività delle Unità Operative.

• Laboratorio analisi chimico-cliniche convenzionato con il SSN
• Citologia
• Istologia
Responsabile: Dott. Angelo Pischedda.

• Servizio di Anestesia e Terapia Antalgica
Responsabile: Dott. Carlo Valleggi

• Servizio di Diagnostica per Immagini
• Diagnostica Radiologica
• Radiologia tradizionale convenzionata con il SSN
• Radiografia con mezzo di contrasto convenzionata SSN
• Mammografia
• Ortopanoramica convenzionata con il SSN
Responsabile: Dott. Gianfranco Mancini

• Servizio di Ecografia Internistica
• Generale
• Transrettale
• Transvaginale
• Agobiopsia ecoguidata
Responsabile: Dott. Gianfranco Mancini

• Servizio di Riabilitazione
• Fisiokinesiterapia
Responsabile: Dott. _________________

• Servizio Trasfusionale (facente capo all'AVIS di Civitavecchia).

Servizi ambulatoriali

Le prestazioni sanitarie erogate dalle Unità Funzionali e dai servizi sanitari di diagnosi e cura sono integrate dall'ambulatorio polispecialistico, le cui prestazioni sono a disposizione per ricoverati ed esterni.

• Angiologia
• Visita specialistica
• Doppler
• Ecocolordoppler
• Terapia sclerosante delle varici
• Cardiologia
• Visita specialistica convenzionata con il SSN
• Elettrocardiogramma (ECG) convenzionato con il SSN
• Ecocardiocolordoppler
• Holter cardiaco
• Holter pressorio
• Prova da sforzo
• Chirurgia Generale
• Visita specialistica convenzionata con il SSN
• Chirurgia ed Endoscopia Digestiva
• Visita proctologica con anoscopia
• Bending emorroidario (LEM)
• Esofagogastroduodenoscopia (EGDS) diagnostica ed operativa
• Rettosigmoidocolonscopia diagnostica ed operativa
• Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica
• Visita specialistica
• Medicina estetica
• Dermoabrasione
• Acido ialuronico
• Botox
• Dermoabrasione
• Laser
• Luce pulsata
• Peeling
• Dermatologia
• Visita specialistica
• Dietologia e Diabetologia
• Visita specialistica
• Endocrinologia
• Visita specialistica
• Neurologia
• Visita specialistica
• Elettromiografia
• Oculistica
• Visita specialistica convenzionata con il SSN
• Visita ortottica
• Campo visivo
• Laser retinico
• Yag laser
• Pachimetria
• Fotografia oculare
• Fluorangiografia
• OCT
• Oncologia
• Visita specialistica
• Ortopedia e Traumatologia
• Visita specialistica convenzionata con il SSN
• Ozonoterapia
• Ostetricia e Ginecologia
• Visita Specialistica convenzionata con il SSN
• Isteroscopia
• Pap Test
• Vaccinazione HPV
• Otorinolaringoiatria
• Visita specialistica convenzionata con il SSN
• Audiometria
• Esame audiometrico
• Esame vestibolare
• audiImpedenzometriaendoscopia
• test allergometrici cutanei
• Psicologia Clinica
• Trattamento dei bambini(dai5-6 anni)
• Enuresi
• Encopressi
• Tic
• Disturbidell'apprendimento(disgrafia,dislessia,disortografia, discalculia)
• disturbi del comportamento e dell'attenzione
• disturbi del comportamento handicap
• trattamento degli adulti
• disturbi d'ansia
• disturbi sessuali
• depresione
• disturbi dell'alimentazione
• Senologia
• Visita specialistica
• Centro per la prevenzione, diagnosi e cura delle malattie della mammella
• agoaspirato
• Urologia e Andrologia
• Visita Specialistica
• Esame urodinamico
• Cistoscopia
• Spermiogramma

Responsabile: Dott.ssa Vera Caira

15.1.1 Prenotazione dei servizi di diagnosi e cura e dei servizi ambulatoriali

I servizi di diagnosi e cura e i servizi ambulatoriali vengono erogati in accreditamento e privatamente previo appuntamento che può essere richiesto presso l'Ufficio Accettazione o telefonicamente ai numeri _0766-23247 o 0766-25651_________, ____________. Gli esami che richiedono una preparazione preventiva devono essere obbligatoriamente richiesti all'Ufficio Accettazione per ritirare contestualmente il foglio con le indicazioni per la preparazione, diete o altro.
L'Ufficio è aperto:
• dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 19.30;
• il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00.

Le giornate e gli orari di svolgimento e gli spazi adibiti:
• vengono organizzati tenendo conto delle disponibilità degli Specialisti;
• sono comunicati tramite affissione di avvisi presso l'Ufficio Accettazione.

Tutte le prestazioni erogate in convenzione con il SSN presuppongono l'esibizione, da parte del paziente della richiesta (impegnativa) del proprio medico curante o ente autorizzato, su ricettario regionale (D.M. 18.05.2004).
All'atto della prenotazione di esami in convenzione, l'Ufficio Accettazione verifica il rispetto dei requisiti fondamentali dell'impegnativa (impegnative irregolari saranno rifiutate, con l'invito a ritornare dal Medico curante per la correzione degli errori):
• nome e cognome del paziente;
• data di emissione non superiore a 30 gg dalla data in cui viene chiesta la prenotazione;
• codice esenzione apposto dal medico curante in caso di esenzione per patologia;
• riferimenti di legge o codice di esenzione per reddito (solo in quest'ultimo caso si può ricorrere all'autocertificazione);
• descrizione della prestazione;
• quantità delle prestazioni (max 8 per ogni impegnativa, il numero si eleva a 10 o più soltanto in caso di sedute di fisiochinesiterapia);
• codice fiscale;
• timbro e firma del medico proscrittore;
• firma del paziente, sul retro, all'atto della esecuzione della prestazione; in caso di esenzione per reddito la firma andrà posta anche sul frontespizio dell'impegnativa nell'apposito riquadro.
oltre che:
• documento di riconoscimento;
• tessera sanitaria e codice fiscale;

• tessera TEAM o documento equivalente per l'utenza comunitaria non residente;
• tesserino STP, rilasciato dalla ASL di residenza all'utenza extracomunitaria.

In caso di prestazioni in regime privatistico, la richiesta del medico e la documentazione attestante il diritto all'assistenza da parte del SSN non sono necessarie.

Le prenotazioni delle prestazioni di Fisiokinesiterapia:
Al momento della prenotazione l'Ufficio Accettazione:
• verifica la validità dell'impegnativa, che deve essere conforme alle disposizioni regionali in materia, pena la nullità;
• informa il paziente sulla possibilità di effettuare prestazioni fisoterapiche non previste dal nomenclatore regionale;
• concorda la data di inizio dei/del ciclo;
• controlla la quantità delle prescrizioni riportate sulle impegnative: ogni ciclo si compone di 10 sedute per un max di 30 sedute su ogni impegnativa, salve le motivazioni previste dal SSN (che devono essere segnalate dal Medico curante sulla prescrizione).
• ELENCO PRESTAZIONI PRIVATE FKT
• Tecar
• Correnti antalgiche
• Elettrostimolazione
• Rens
• Infrarossi
• Kinesiterapia
• Cinesi riabilitativa posurale
• Kinetec
• Laser
• Magnetoterapia
• Massoterapia
• Riabilitazione ortopedia
• Riabilitazione neurologica
• Trazioni manuali cervicali
• Trazioni manuali lombari
• Ultrasuoni
• Ionoforesi
• ipertermia

Gli esami ematici:
• non necessitano di prenotazione;
• vengono effettuati dal lunedì al sabato dalle __8:00___ alle __10:30___ con accesso diretto alla sala prelievi previa esibizione della richiesta del Medico curante, con un massimo di 8 esami per ogni richiesta.

In caso di impedimento a presentarsi alla visita o all'accertamento diagnostico, l'utente deve comunicare la propria assenza tempestivamente anche a mezzo telefono all'Ufficio Accettazione. Parimenti, eventuali impedimenti della Casa di Cura alla effettuazione della prestazione nel giorno e nell'ora stabiliti saranno comunicati tempestivamente all'utente, con l'impegno a riprogrammare la prestazione.

L'utente è tenuto al pagamento della tariffa intera della prestazione per i referti non ritirati.
Day Service APA (Accorpamenti di Prestazioni Ambulatoriali a carico del ssn

APA CHIRURGIA GENERALE
- Asportazione emorroidi
- Asportazione nevi, lipomi, cisti
- Asporazione lesioni estese
- Circoncisione
- Flebectomia

APA OCULISTICA
- Facoemulsificazione aspirazione di cataratta ed insersione di cristallino artificiale
- Intervento di cataratta con o senza impianto di lente intraoculare
- Impianto secondario di cristallino artificiale
- iniezione intravitreale di sostanza terapeutiche
- Insersione di cristallino artificiale
- Isersione di cristallino artificiale a scopo rifrattivo
- Ricostruzione della palpebra non a tutto spessore
- Ricostruzione della palpebra a tutto spessore
- Rimozione di cristallino artificiale impiantato

APA ORTOPEDIA
- Artroplasica dell'articolazione metacarpofalangea e interfalangea senza impianto
- Artroplastica carpocarpale e carpometacarpale senza impianto
- LIberazionedel tunnel carpale
- Liberazione del tunnel tarsale
- Lisi di aderenze della mano (correzione ditoa scatto)

15.1.2 Refertazione dei servizi di diagnosi e cura e dei servizi ambulatoriali

Qualsiasi referto o altra documentazione sanitaria può essere ritirato presso l'Ufficio Accettazione esclusivamente dal paziente o da persona munita di sua delega scritta (come previsto dalla legge sulla riservatezza dei dati personali).

Laboratorio analisi chimico-cliniche

I referti vengono consegnati entro le 24-48 successive alla prestazione (in giornata nei casi urgenti), tranne per alcuni esami che richiedono tempi tecnici superiori o che richiedono test di conferma o per gli esami istologici, che richiedono procedure più impegnative.

Il laboratorio esegue controlli di qualità interni ed esterni.
I controlli qualità esterni sono eseguiti presso il Sant'Orsola Malpighi di Bologna.

Servizio di Diagnostica per Immagini
I referti vengono consegnati entro le 24-48 successive alla prestazione (in giornata nei casi urgenti).

Servizi ambulatoriali
La refertazione avviene immediatamente al termine della prestazione.

16.0 Standard qualitativi

Nota:
Andranno inseriti gli indicatori per evidenza degli standard della Casa di Cura.

17.0 Soddisfazione del cliente

La soddisfazione del Cliente per le prestazioni ed il trattamento ricevuti viene rilevata attraverso la compilazione di un modulo consegnato al momento del ricovero o della richiesta di prestazione ambulatoriale.
Il modulo consente anche la registrazione di reclami e di suggerimenti, che saranno valutati dalla Casa di Cura ai fini del miglioramento del servizio.

18.0 Reclami

La Casa di cura garantisce la funzione di tutela del cittadino utente anche attraverso la possibilità di sporgere reclami per disservizi, atti o comportamenti che abbiano negato o limitato la possibilità di fruire delle prestazioni secondo le attese.
Qualsiasi reclamo (come anche attestazioni elogiative) può essere presentato presso la Direzione Sanitaria - Ufficio Relazioni con il Pubblico (tel. 0766 ________) ed è ben accetto in quanto permette un miglior rapporto tra Casa di Cura e Cliente e consente di migliorare il livello dei servizi erogati.
Per ogni segnalazione, in qualsiasi forma ricevuta, sarà messo in atto un tentativo di soluzione immediata. Se questo non sarà possibile, la segnalazione verrà trattata per gli opportuni accertamenti, necessari per disporre di elementi di risposta, che sarà di norma fornita entro i 15 giorni successivi.

19.0 Diritti e doveri del paziente

Si rimanda al documento allegato:
• Diritti e doveri del paziente (disponibile presso l'Ufficio Accettazione e presso la Direzione Sanitaria)

20.0 Contenzioso legale

21.0 Allegati

• tariffe stanze con maggior confort alberghiero
• elenchi e tariffe delle visite ambulatoriali private
• elenchi e tariffe delle prestazioni strumentali ambulatoriali private
• organigramma della Casa di cura
• fac-simile di questionario di soddisfazione del degente
• carta dei diritti e doveri del malato